Le 2 sponde dell’Adda

Partendo da Trezzo sull’Adda, l’itinerario segue entrambe le sponde del fiume Adda. L’andata sulla sponda bergamasca è un continuo cambio di ritmo a picco sull’acqua su single trail che sembrano nati per la mountain bike con scorci davvero unici; il ritorno sulla sponda milanese è più scorrevole e su fondo battuto.

Lasciata alle nostre spalle la Centrale Taccani di Trezzo sull’Adda seguiamo verso sud il corso del fiume fino a Villa Gina dove imbocchiamo il ponte pedonale che attraversa l’Adda e ci porta sulla sponda opposta. Da qui invertiamo il senso di marcia e iniziamo a risalire il fiume.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Il sentiero si snoda tra continui sali e scendi ed alterna tratti sulla riva del fiume con tratti immersi nel verde. Lungo il percorso si incontrano diversi ponticelli, cascate e pozze d’acqua cristallina.
Dopo i primi chilometri iniziamo ad allontanrci dalla sponda del fiume ma continuiamo a seguirne il corso dominandolo dall’alto.
In vetta ci si aprono scenari davvero unici con le montagne a far da cornice al corso del fiume.
Pur non essendoci una “vera e propria salita“, ma solo dei brevi strappetti che ci tengono sempre attenti sui pedali, ci si accorge dell’aumento di quota dai panorami che ci accompagnano lungo il percorso.
Una volta raggiunta Villa d’Adda lasciamo momentaneamente il fiume e pieghiamo verso destra dirigendoci verso Pontida, nel cuore della Valle San Martino.
Giunti a Pontida, per chi vorrà, sarà possibile gustare un pranzo a base di specialità tipiche delle valli bergamasche. Finito il pranzo e recuperate le forze ripercorreremo a ritrorso gli ultimi 3 km di percorso fino a raggiungere il famoso ponte San Michele di Paderno d’Adda (una traversata a 85 metri di altezza che nelle giornate ventose sa regalare qualche brivido) che ci condurrà sulla sponda dove imboccheremo il Naviglio  di Paderno (noto anche come Ciclovia dei Laghi). Da qui il percorso si fa scorrevole su fondo compatto e accompagnati dallo scorrere del fiume passiamo prima dalla Centrale Bertini, poi dalla Centrale Esterle per poi terminare il nostro giro alla Centrale Taccani da dove era partita la nostra avventura.

GUARDA LA GALLERY 

 

L’ESCURSIONE IN NUMERI:

DURATA: 5 ore circa.

DISTANZA DA PERCORRERE: 50 km con circa 700 metri di dislivello tutti pedalabili.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE : comprensiva di assicurazione (per i dettagli dell’ASSICURAZIONE FREE SPORT clicca qui ).
Alla partenza tutti i partecipanti dovranno essere in possesso di visita medica di “sana costituzione” e dovranno consegnarne una fotocopia agli organizzatori

COME ISCRIVERSI ? Clicca qui oppure se vuoi personalizzare il tuo viaggio ad hoc clicca qui. L’escursione prevede un numero massimo di 20 partecipanti.

PRIMA DI PARTECIPARE: non dimenticarti di controllare lo stato della tua MTB e del tuo equipaggiamento (casco, luce posteriore e zaino).
Non sai come fare? Leggi i nostri consigli, clicca qui